Capo Coda Cavallo

Costa Centrale

La spiaggia di Capo Coda Cavallo si trova su ​un lembo di terra granitica che si estende verso il mar Tirreno ed è riparata dalle isole di Proratora, Tavolara e Molara. Oltre a fornire uno splendido paesaggio, le tre isole offrono anche un riparo dal vento ed è proprio per questo che il mare davanti alla spiaggia è sempre molto calmo. La spiaggia di fine sabbia bianca è immersa nella macchia mediterranea.

Un mare da proteggere

Un mare così ricco di biodiversità, sia per quanto riguarda la flora sia per la fauna, che merita di essere protetto: proprio per questo è stata istituita l’Area marina protetta di Tavolara-Punta Coda Cavallo. Un mare che merita di essere scoperto facendo le immersioni (diving). Nuotando tra le sue pareti e nelle sue grotte è possibile imbattersi in sciami di pesci confidenti, nelle stelle marine rosse e nelle gorgonie gialle. Tra i luoghi più suggestivi da esplorare Tedja Liscia e la secca del Papa, a sud-est di Tavolara, la secca di Punta Arresto nell’isola di Molara e i fondali dello scoglio di Molarotto.

Proprio perché è un’area marina protetta ci sono delle rigide regole da rispettare, prima di recarsi in tali luoghi è bene leggere il regolamento per un turismo responsabile.

Un tuffo nella storia

Il punto panoramico di Capo Coda Cavallo ospita le strutture ottimamente conservate di un presidio militare della Seconda guerra mondiale. Tale presidio era strategico per l’avvistamento delle forze aeree alleate; tra le apparecchiature utilizzate anche l’aerofono, un rudimentale radar che sfruttava l’amplificazione dei suoni prodotti dai motori dei velivoli.

Come arrivare

Partendo da San Teodoro, per raggiungere Capo Coda Cavallo si percorre la SS125 Orientale Sarda verso nord e poi si svolta a destra al bivio in località Lutturai.